HTML Component - cvd-header.html

HTML Component - jackrabbit-suppress.html

This site uses cookies. Some are essential while others improve your browsing experience and allow us to advertise. For more info visit the privacy policy page.

Allow inessential cookies for:

Your preferences have been updated.

Couple sitting on long chairs and sipping their colorful cocktails at Renaissance Island.

Ecco perché Aruba è la migliore destinazione per matrimoni gay nei Caraibi

Ecco alcuni motivi per cui voi e il vostro partner dovreste organizzare il vostro matrimonio sulle bellissime spiagge di Aruba!

Aruba è conosciuta per le sue spiagge di sabbia bianca, la gente amichevole, la sicurezza e la convenienza, e il clima perfetto tutto l'anno (siamo al di fuori della cintura degli uragani, quindi non ci sono tempeste tropicali a sorpresa), il che la rende una certezza per chiunque voglia organizzare qui il proprio matrimonio. Ma sapevate che Aruba è anche la destinazione perfetta per un matrimonio LGBT? Ecco alcuni motivi per cui voi e il vostro partner dovreste organizzare il vostro matrimonio al tramonto sulle spiagge della One Happy Island!

Comunità locale e sicurezza

La nostra comunità locale vanta più di 90 nazionalità diverse, accogliendo tutte le razze e le religioni, e siamo orgogliosi di questa diversità. Grazie alle nostre radici olandesi - i Paesi Bassi sono stati il primo Paese a legalizzare i matrimoni gay nel 2001 - gli arubani, e soprattutto quelli che hanno vissuto all'estero, hanno una visione cosmopolita del mondo e una mentalità aperta e progressista che non si vede comunemente in altre isole caraibiche.  Qui, una coppia gay può andare in giro mano nella mano, e non sarà fermata e interrogata, a differenza di quanto avviene in altre isole caraibiche dove si può essere perseguiti per questo. Aruba è una destinazione sicura nel complesso e una delle isole più sicure dei Caraibi secondo l'ONU.

Resort LGBT travel-friendly

Le migliori vacanze LGBT sono quelle in cui la struttura ospitante è ben preparata e ha l'esperienza per gestire un gruppo eterogeneo di ospiti. Abbiamo resort di lusso certificati TAG come l'Aruba Marriott Resort & Stellaris Casino, Bucuti & Tara Beach Resort, Hyatt Regency Aruba Resort Spa and Casino, Manchebo Beach Resort & Spa, e Brickell Bay Beach Club & Spa Boutique Hotel (quest'ultimo solo per adulti).

La certificazione TAG attesta che questi resort hanno formato il loro personale ad accettare la diversità degli ospiti e sul posto di lavoro, impiegando personale LGBT. I sopracitati resort sono tutti membri dell'IGLTA, così come il Renaissance Aruba Resort & CasinoDivi Resorts e il Ritz-Carlton, Aruba. Ad Aruba, potete organizzare delle vacanze LGBT come si deve.  

Shopping e Cose da fare

Ci sono un sacco di vantaggi nell'organizzare la vostra cerimonia di matrimonio qui. Oltre alle spiagge bianche e incontaminate e il clima perfetto, Aruba offre tanti altri divertimenti, come le esperienze romanticheLe coppie possono esplorare le bellezze naturali di Aruba andando a cavallo, facendo un tour dell'isola in jeep, girando su un party bus, scoprendo il mondo sottomarino facendo immersioni subacquee o snorkeling, godendosi un giro in barca vela al tramonto o facendo shopping in centri commerciali di lusso. Di notte, potrete rilassarvi e bere un drink nel nostro primo gay bar Jimmy’s Place o ballare in locali notturni LGBT-friendly alla moda come Gusto UpStairs. Oppure potrete fare un salto in uno dei ristoranti che di notte si trasformano in un lounge alla moda. Il vostro viaggio LGBT ad Aruba sarà sicuramente da ricordare!

 

Wedding planner e cerimonie LGBT

Aruba ha ottimi wedding planner che possono realizzare bellissime cerimonie sulla spiaggia. Un wedding planner ha portato i matrimoni gay ad un livello ancora più alto con un sito web dedicato esclusivamente alle cerimonie LGBT: Indira Maduro direttrice di GLweddings.com. Secondo Indira:

"I viaggiatori LGBT sentono che Aruba è un'isola non solo gay-friendly, ma anche e soprattutto amichevole in generale. Una volta arrivati qui, si può davvero constatare che siamo una destinazione LGBT-friendly, e attraverso questo passaparola, siamo ora conosciuti come tale, oltre che essere un'ottima destinazione per i matrimoni LGBT". "Condividiamo la nostra isola con i nostri ospiti, rendendola una seconda casa per loro e facendoli sentire come se fossero parte della famiglia. Essi stessi diventano poi ambasciatori di Aruba, ed è per questo che abbiamo così tanti visitatori abituali".


"Penso che nei prossimi 10-15 anni non parleremo di matrimoni specificamente gay o etero, parleremo solo di matrimoni. Proprio come le coppie interrazziali non erano accettate qualche decennio fa, ora sono del tutto normali. È solo questione di tempo". Indira Maduro, GLweddings.com


Cerimonie memorabili organizzate da GLweddings.com

Indira: "Una cerimonia memorabile è quella di una coppia gay della California che viene regolarmente ad Aruba e che ha scelto l'isola per il loro matrimonio. Avrebbero potuto facilmente andare alle Hawaii, soprattutto perché lì possono sposarsi legalmente, ma invece hanno scelto di volare fino ad Aruba, con i loro ospiti, e tutto questo solo perché si sono innamorati della nostra isola. Il loro matrimonio ufficiale si è tenuto a casa e hanno organizzato la cerimonia nuziale a Eagle Beach di fronte al Costa Linda Beach Resort. È stato un matrimonio molto elegante e di buon gusto, e mi hanno dato molta libertà per organizzare il matrimonio dei loro sogni".

"Un'altra cerimonia memorabile risale a qualche anno fa, con una coppia lesbica. Una loro amica mi ha contattato senza che una delle ragazze lo venisse a sapere, e abbiamo organizzato una gita a cavallo alla Piscina Naturale. Durante quel viaggio, la ragazza le ha fatto la proposta di matrimonio e poi si sono sposate proprio in quel momento. È stata una bella sorpresa"!

Se voi e il vostro partner volete celebrare il vostro matrimonio ad Aruba, contattate uno dei nostri wedding planner specializzati LGBT: Indira Maduro di  www.glweddings.com o Fernando Mansur di http://www.houseofmosaicaruba.com/. 

Congratulationi dalla One happy island! 


Articoli correlati