This site uses cookies. Some are essential while others improve your browsing experience and allow us to advertise. For more info visit the privacy policy page.

Allow inessential cookies for:

Your preferences have been updated.

6 ore ad Aruba

Così tanto da vedere in pochissimo tempo! Approfittate al massimo della “One Happy Island” con uno di questi 3 itinerari.

Sono disponibili molteplici auto a trazione integrale, furgoncini, bus, fuoristrada, quad, veicoli di tipo UTV e persino escursioni a cavallo, con speciali tour attorno all’isola, destinati ai passeggeri crocieristi che hanno poco tempo per godersi le attrazioni di Aruba. Se le visite organizzate di gruppo non fanno per voi, nessun problema: l’isola è abbastanza facile da girare anche con una macchina a noleggio e una cartina.

Qui di seguito, descriveremo tre itinerari suggeriti di mezza giornata per vedere le attrattive clou di questa dinamica destinazione, approfittando al massimo di un periodo di tempo limitato.

#1 Luoghi imperdibili nella parte meridionale dell’isola

Uscendo dall’area terminal delle navi da crociera, dirigetevi a sud, attraversando il vivace centro di Oranjestad e passando davanti all’aeroporto internazionale Queen Beatrix, dopodiché prendetevi la prima svolta a destra (vedrai segnali per De Palm Island). Lungo questa strada costiera panoramica, ecco subito un punto d’interesse: “Spaans Lagoen” (laguna spagnola). Anche conosciuta come ‘Spanish Lagoon’, si tratta di una zona paludosa protetta che permette lo sviluppo sicuro di determinate specie marine - tra radici di mangrovia che la circondano - finché non siano in grado di avventurarsi in mare aperto. La laguna conduce verso uno stagno salato interno, cinto da vegetazione abitata da svariate specie ornitologiche: cerebe gialle, parrocchetti arubani, aironi, trupiali e tortorine comuni.

Subito dopo Spaans Lagoen, troverete un’area chiamata Mangel Halto, così denominata per l’accogliente moltitudine di mangrovie che assicurano ombra. Uno stretto passaggio fra gli alberi porta a invitanti insenature poco profonde, impreziosite da calme e rinfrescanti acque turchesi. I nuotatori possono passare a guado per esplorare la barriera corallina protetta.

Continuando lungo la strada costiera, si attraverserà la caratteristica Savaneta, la città più antica di Aruba, prima capitale fino al 1797. La casa più vecchia dell’isola - della tipologia ‘cas di torto’ (capanna di fango), risalente a circa 150 anni fa - rimane ancora in piedi in questa località storica.

Nella tranquilla Savaneta si trova anche lo Zeerovers, ristorante affacciato sul mare e luogo di ristoro per i pescatori locali, che offre pesce fresco in quantità cucinato secondo ricette della tradizione locale. Il pesce freschissimo è venduto a buon prezzo su un bancone adiacente all’entrata. I clienti possono anche scegliere di farsi cucinare il pesce al momento, per poi gustarlo sulla banchina assieme ad Arubani e turisti, e accompagnarlo con qualche rinfrescante Balashi, la famosa birra locale.

Aveteancora tanti siti interessanti e spiagge da raggiungere, quindi proseguite sulla costiera, finché non si ricollega alla strada principale. Continuando verso sud, l’autostrada porta a San Nicolas, la seconda città più grande di Aruba. In passato, la ‘sunrise city’ (città dell’alba) divenne prospera all’improvviso: un boom economico dovuto alla sua raffineria petrolifera, ora chiusa. Con il reclutamento di lavoratori dai Caraibi inglesi, San Nicolas ha sviluppato un’inconfondibile atmosfera creola, che l’ha designata come luogo di origine del Carnevale arubano.

Nel centro di San Nicolas, fermatevi all’Aruba Rum Shop o al White Star per una birra fresca. I negozi di rum rappresentano icone di cultura locale esistenti da decenni (proprio l’Aruba Rum Shop e il White Star sono fra i più vecchi dell’isola). Come è sempre accaduto, questi negozi fungono da bar dove si va a bere, fra avvocati, classe media e pescatori che discutono circa gli eventi del giorno, si aggiornano sulla politica cittadina o semplicemente fanno quattro chiacchiere, in un ambiente che trasuda anni di storia e cultura.

Dirigetevi ancora più a sud - uscendo da San Nicolas e in direzione della raffineria - verso Seroe Colorado (ex Lago Colony), dove un tempo vivevano i lavoratori americani della raffineria con le relative famiglie. Alcune persone ancora risiedono nei bungalow che danno su Roger's Beach e Baby Beach. Entrambe queste spiagge sono luoghi tranquilli per rilassarsi, crogiolandosi al caldo sole mitigato da rinfrescanti alisei. Le acque poco profonde di Baby Beach sono ideali per fare snorkeling (l’attrezzatura necessaria è noleggiabile presso il locale JADS Dive Center).

Uscendo da Seroe Colorado, è possibile scattare una bellissima foto all’enorme “Seamen’s Anchor” che dà su Boca Grandi Beach, paradiso del kite surf. Quest’ancora rossa è un monumento dedicato a tutti i marinai. Charlie Brouns Jr. - del Charlie’s Bar di San Nicolas - iniziò nel 1985 il posizionamento della gigantesca ancora (acquisita dalla ‘Lago Oil & Transport Company’) sulla punta di Seroe Colorado.

Un modo perfetto per concludere il vostro pomeriggio turistico è una rinfrescante pausa dal “coconut man” (uomo del cocco), che allestisce un chiosco lungo la strada di Seroe Colorado e vende acqua di cocco estratta da noci di cocco appena aperte, una tipica bevanda dell’isola!

A seconda dell’ora del giorno in cui tornerete indietro, potreste godervi un fantastico tramonto arubano, mentre percorrete l’autostrada principale verso il centro di Oranjestad e il terminal delle navi da crociera.

Posti suggeriti per mangiare nella parte meridionale dell’isola:

  • Zeerovers/Savaneta: frutti di mare, pesce fresco anche fritti preparati per i clienti al momento

  • La Granja/Savaneta: carni arrostite, nonché contorni locali e caraibici

  • Gallo Rojo/San Nicolas: prodotti al forno di giornata, panini e sandwich

  • Pueblito Paisa/San Nicolas: piatti colombiani tipici

  • Rum Reef c/o JADS Dive Center/Seroe Colorado: hamburger, focaccine ripiene, panini con cernia e ‘chicken saté’ (spiedini di pollo).

Un consiglio per foto straordinarie:

Alcuni dei più rinomati artisti di strada del mondo sono venuti ad Aruba per utilizzare la città di San Nicolas come fosse una tela, lasciandoci incredibili dipinti murali su vie ed edifici.

 

#2 Tesori della costa settentrionale

Uscendo dal terminal delle navi da crociera, girate a sinistra sul viale principale del centro di Oranjestad e proseguite a nord verso la zona degli alti hotel a molti piani, dove si trovano numerosi siti caratteristici e punti di riferimento dell’isola.

La prima fermata è costituita dal “Bubali Bird Sanctuary”, dove i visitatori possono avvistare oltre 220 specie di uccelli nativi e migratori di Aruba durante una passeggiata mattutina. Situata di fronte al RIU e accanto al Mill Resort, questa riserva naturale protetta presenta due laghi artificiali, circondati da rigogliosa vegetazione di palude. Una torre di osservazione offre ai birdwatcher l’opportunità di ammirare aironi azzurri e verdi, aironi guardabuoi, garzette nivee, folaghe caraibiche, pellicani bruni, cormorani neotropicali, numerose specie di anatre e molto altro.

Attraversate la strada a piedi o pochi metri in auto per una visita al “De Olde Molen”, iconico punto di riferimento che rende omaggio al retaggio olandese dell’isola. Costruito in origine nei Paesi Bassi (1804), questo mulino a vento venne spedito via nave ad Aruba in pezzi e riassemblato nel 1961.

Di ritorno sul viale principale, continuate verso nord fino al primo semaforo e girate a destra in direzione est sulla Palm Beach Road (senso opposto rispetto alla zona degli alti hotel multipiano), dopodiché svoltate a sinistra al semaforo successivo, adiacente alla chiesa cattolica di Santa Anna. Seguite i segnali stradali blu che ti indirizzano alla Alto Vista Chapel, dove salirete una strada tortuosa fiancheggiata dalle Stazioni della Croce.

All’inizio del XVIII secolo, un piccolo gruppo di nativi cattolici si stabilì in un’area al nordest della città di Noord. Essi erano soliti radunarsi per pregare in cima a una collina che sovrastava la spiaggia settentrionale: nel 1750, la prima chiesa cattolica dell’isola - la Alto Vista Chapel - venne edificata in questo posto. Adesso la pittoresca cappella funge da luogo di ritiro spirituale, dove autoctoni e visitatori possono trascorrere qualche momento di quieta contemplazione.

Seguite la strada sterrata che scende dalla cima della collina e rasenta la linea costiera. Le lontane rovine che somigliano a un castello crollato sono quelle del Bushiribana Gold Mill (mulino d’oro). Aruba ha vissuto una corsa all’oro nel XIX secolo, dopo la prima scoperta del prezioso minerale sull’isola documentata nel 1824. Nel 1874, una società mineraria inglese costruì questa struttura sulla costa settentrionale, al fine di trasformare l’oro grezzo estratto dalle colline circostanti. Una squadra di muratori locali venne assunta per assemblare l’antiquato mulino, usando rudimentali gru di travi lignee per sollevare e posizionare gli enormi massi. Oggigiorno, persone del luogo e turisti possono divertirsi a esplorare le rovine di Bushiribana, che regalano una posizione privilegiata per osservare in pace il circostante terreno accidentato e il magnifico Mar dei Caraibi.

Continuando lungo la strada costiera per altri dieci minuti, si arriverà al Natural Bridge (ponte naturale). Migliaia di anni di onde battenti e forti venti hanno lentamente scavato le scogliere calcaree della costa settentrionale di Aruba, creando otto ponti naturali: il più grande e famoso è il Natural Bridge, situato vicino Andicuri Beach. Prima di crollare nel 2005, si trattava della più imponente struttura del genere in tutti i Caraibi. In questa zona troverete anche negozi di souvenir e bevande fresche per placare la sete.

Percorrendo la strada costiera sterrata a ritroso, passate davanti al Bushiribana Gold Mill e alla Alto Vista Chapel, verso la meta finale del pomeriggio: il California Lighthouse, che domina l’area di Hudishibana dalla sua posizione in cima a un altopiano calcareo. Questo faro in pietra - alto 30 metri - prese il nome dalla nave a vapore California che affondò nel 1891 nelle acque circostanti. I visitatori che risalgono in auto l’altura saranno ripagati da uno spettacolare panorama sul Mar dei Caraibi, il quale percuote la rocciosa costa settentrionale per poi acquietarsi in una calma distesa di turchese, avvolgendo anche la costa occidentale. Lontano in distanza, si possono vedere colline di sabbia bianca dal profilo ondulato, le California Dunes.

Partendo dal California Lighthouse, percorrete la tortuosa strada lastricata, passate davanti ad Arashi Beach, attraversate la bellissima zona residenziale di Malmok, per poi tornare nell’area degli alti hotel a più piani e infine nel centro di Oranjestad.

Posti suggeriti per mangiare:

A Palm Beach e in centro a Oranjestad, c’è una vasta selezione di ristoranti fra cui scegliere, i quali propongono un’ampia gamma di cucine. Se vuoi provare i piatti del luogo, ecco alcuni suggerimenti:

  • Linda’s Pancake House/Palm Beach: pancake tradizionali olandesi serviti tutto il giorno.

  • Nos Clubhuis/Palm Beach: cucina arubana tipica, con larga parte degli ingredienti a menù provenienti da fattorie e pescherecci dell’isola.

  • Ritz Aruba/Oranjestad: lo si potrebbe chiamare “fast food” arubano. Vengono venduti snack locali quali pastechi (sfoglia fritta ripiena di formaggio), Johnny cake (focaccia di farina di mais) e crocchette, nonché hamburger, focaccine farcite e una golosità prettamente olandese: patatine fritte con salsa d’arachidi.

  • The Old Fisherman/centro di Oranjestad: molto frequentato all’ora di pranzo, questo ristorante propone la vera cucina arubana casalinga.

 

#3 Come combinare shopping, cultura e un po’ di tempo in spiaggia

Il porto di Aruba è situato nel centro di Oranjestad. La capitale è vivace e affascinante, con negozi e ristoranti di livello internazionale, la storica architettura coloniale olandese ed entusiasmanti musei.

Girare in città è facile sia a piedi che con uno dei nostri tram, progettati a San Francisco e alimentati da fonti di energia pulita (sono gratuiti ed è possibile salire o scendere in svariate fermate lungo il percorso).

Uscendo dal terminal delle navi da crociera, gli amanti dello shopping si divertiranno, grazie alle infinite opportunità di gironzolare fra mercatini e centri commerciali all’aperto o al chiuso. Dai famosi marchi internazionali alle caratteristiche boutique, il rinomato mondo dello shopping arubano intrigherà persino gli acquirenti più esperti.

  1. Renaissance Mall ospita rivenditori di brand lussuosi, quali Cartier, Louis Vuitton, Carolina Herrera, BCBG, David Yurman, Rolex e Gucci, solo per citarne alcuni. Inoltre, profumi e cosmetici duty-free, sigari cubani, nonché articoli di vestiario da spiaggia e abbigliamento vacanziero elegante possono essere acquistati in questo centro commerciale interno/esterno.

  2. Renaissance Marketplace - nei pressi del porticciolo turistico in centro - si trova proprio di fronte al Renaissance Mall. Una vivace atmosfera pervade questa struttura all’aperto, la quale presenta una sfilza di negozi, ristoranti, caffè e un palco esterno con intrattenimento serale dal vivo. Completano le attrazioni del posto, un modernissimo cinema e il Seaport Casinò.

  3. Royal Plaza - situato di fronte al porto e adiacente al principale capolinea dei bus - è diventato un iconico punto di riferimento nel centro di Oranjestad. La sua caratteristica struttura architettonica olandese-caraibica in rosa e bianco ospita tre piani di negozi - i quali vendono qualunque cosa, da raffinati gioielli e profumi a sigari e souvenir - nonché ristoranti e un nightclub all’aperto.

  4. La Mainstreet (corso) di Oranjestad - anche conosciuta come Caya Betico Croes - ricorda le proprie radici storiche. Qui, i visitatori hanno l’opportunità di fare shopping nelle boutique, in mezzo alla variopinta architettura coloniale olandese. In tutta questa zona, viene proposta l’autentica cucina locale e regionale.

Gli amanti della cultura e dello shopping si accorgeranno che il percorso del tram tocca vari punti di interesse, dando ai visitatori la possibilità di sbirciare nella cultura e nel patrimonio di Aruba, ma anche di raggiungere negozi e ristoranti in quest’area storica. Se vedete qualcosa che desta il vostro interesse, basterà scendere dal tram… Un altro passerà a breve, se desiderate continuare a girare con questo caratteristico mezzo di trasporto.

Se preferite fare i turisti a piedi, esiste un tour autoguidato dei monumenti. È possibile visitare Fort Zoutman, la Water Tower, svariate chiese antiche, la Court House e dimore di valenza storico-architettonica.

Concludete la vostra giornata in centro con un po’ di relax alla Surfside Beach, che dista circa 15 minuti a piedi dal porto. In questa spiaggia, troverete comodi baretti e snack bar.

Aruba in crociera

Regalatevi shopping di lusso, provate piatti locali, rilassatevi su spiagge candide: una crociera offre il meglio ad Aruba.…


La “One Happy Island” è la destinazione perfetta per creare ricordi di vacanza che la vostra famiglia conserverà per sempre!

Aruba offre tutte le opportunità per vivere una piccola fetta di felicità, grazie ad alcuni dei più straordinari tour negli interi Caraibi.

Se vi piacerebbe provare l’emozione del brivido, o volete semplicemente rilassarvi in tranquillità, abbiamo ciò che fa per voi. Se avete poco tempo a disposizione per l’escursione sulle spiagge della “One Happy Island”, ecco i nostri suggerimenti per spingere al massimo il vostro divertimento!

Innanzitutto, molti visitatori scelgono di dare priorità alle calde e bellissime acque cristalline, che rendono Aruba perfetta per tutte le attività acquatiche, quali paddle boarding (SUP), surf, parasailing, acquascooter, canoismo, snorkeling, paracadutismo acrobatico e persino JetLeving!

Per coloro che preferiscono restare asciutti, proponiamo alcune delle migliori opportunità per fare shopping, giri turistici, giri fuoristrada, mangiare e giocare, degli interi Caraibi.

Se tutto ciò che desiderate è rilassarvi, allora non avreste potuto scegliere luogo migliore, perché la pittoresca Eagle Beach è stata premiata come una delle più belle spiagge sul pianeta… è proprio il posto perfetto per sistemare una sedia e crogiolarvi al sole, o approfittare dell’ombra sotto una magnifica palapa.

Qualunque cosa voi siate in vena di fare, le 6 ore ad Aruba saranno suggellate da esperienze straordinarie. Buon divertimento!

Visite guidate e tour ad Aruba

L’unica cosa più facile di spostarsi sull’isola felice è lasciare che qualcuno del luogo vi mostri la Aruba che conosce e ama.

Esplora
Spiagge e piccole baie ad Aruba
Mangiare ad Aruba

Prima piano

Notizie

HYATT Aruba Resort lancia l'app IPALAPA

Hyatt Aruba Resort Launches IPalapa - Luxury Resorts Aruba

Notizie

Per la Compagnia Carnival Cruise De Palm Tour vince premio come tour operator leader dei Caraibi

Carnival Cruise Line Awards De Palm Tours as Leading Tour Operator

Prima piano

Avventura

ABC Tours & Attractions

Famiglie

Arashi Beach Aruba

Bere & Mangiare

White Modern Cuisine